Ecco “La nuova Controcorrente”, tanti amici nella sede rinnovata

È stata da pochi giorni inaugurata la rinnovata sede della storica libreria e casa editrice La Nuova Controcorrente, in via Carlo de Cesare, 11, vicino piazza Trieste e Trento. La libreria e casa editrice, gestita da Carmine Golia dopo la scomparsa del fondatore, Pietro Golia, resta punto di riferimento per la diffusione del pensiero libero e non conformista. Sabato 15 settembre alle ore 16 ospiterà il suo primo simposio di caratura nazionale e non solo. Nei suoi locali, per l’intero pomeriggio, infatti, ben 7 relatori provenienti non solo da Napoli e dalla Campania – studiosi conosciuti come Stefano Arcella, Alfonso Piscitelli e Daniele Laganà – ma anche da altre parti d’Italia – Luca Valentini, Stefano Mayorca ed il poeta Vittorio Varano – e dall’estero – Mauro Ruggiero, ricercatore presso l’Università Carlo IV di Praga -, daranno vita ad un’appassionante discussione sui temi sempre di vivo interesse dell’iniziazione e del pensiero tradizionale, declinando prospettive diversificate, quasi mai scontate e sempre foriere di spunti innovativi di ricerca.

L’iniziativa, promossa dall’associazione napoletana “IlCervoBianco” e dal sito web Ereticamente.net, è stata patrocinata non solo dalla stessa La Nuova Controcorrente, ma anche dalle maggiori case editrici nazionali che si occupano di esoterismo e dalla rivista praghese “Cafè Boheme”. Da quanto si evince dalle dichiarazioni preliminari dei simposiasti, il seminario verterà sul superamento del dogmatismo religioso e sul settarismo spesso imperante nel mondo dell’occulto, riprendendo le visioni del mondo classiche e greco-romano-alessandrine che costituiscono le radici primordiali dell’antica Naepolis, della Campania e di gran parte dell’Italia. È prevista una grande partecipazione di pubblico.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *